Cosa puoi cambiare con la ricerca scientifica

Don Carlo Gnocchi fu tra i primi a comprendere che la sola cura e l’assistenza non possono bastare ad alleviare la sofferenza di chi vive una situazione di svantaggio psico-fisico. Ci vuole uno sforzo in più e quello sforzo lo deve fare la ricerca scientifica. Solo così è possibile trovare, sperimentare e applicare tecnologie e studi che possono curare meglio e più in fretta

Ogni giorno, attraverso i nostri ricercatori e gli studi che svolgono, cerchiamo il modo migliore e più innovativo per essere vicini ai nostri pazienti e dare loro l’aiuto più efficace per guarire.

La robotica applicata alla riabilitazione:
la nostra sfida

Il numero di persone con disabilità e la complessità dei loro bisogni di salute sono in costante crescita.

I successi della medicina nel trattamento dei pazienti nella fase acuta della patologia e l’aumento dell’età media della popolazione fanno oggi della riabilitazione una sfida decisiva per restituire alle persone autonomia e qualità di vita. Una sfida in cui la robotica è sempre più utilizzata.

La Fondazione Don Gnocchi effettua mediamente 17 mila trattamenti ogni anno di riabilitazione robotica. Oggi sono dieci i Centri della Fondazione in Italia dotati di una piattaforma tecnologica per la riabilitazione neuromotoria di pazienti con deficit funzionali degli arti superiori. La piattaforma è costituita da quattro dispositivi robotici complementari e un importante studio sperimentale ne ha dimostrato l’efficacia sia sul piano terapeutico che organizzativo.

Tutti i robot sono collegati in rete a un unico database, che consente di monitorare costantemente l’attività clinica dei singoli Centri e fornisce informazioni utili a personale clinico, ricercatori e manager a cui è affidata l’organizzazione e la gestione dell’attività clinica.

ADOTTA UN PROGETTO

Care lab

Slider

I NOSTRI NUMERI NEL 2018

2

Istituti di Ricovero e
Cura a carattere scientifico

7

Linee di ricerca

ambito riabilitativo

154

Ricerche

effettuate

49

Enti nazionali e
internazionali coinvolti

DIAMO VOCE AI PROTAGONISTI

Ricercatrice

“L’attenzione per la scienza coniugata ai bisogni dei pazienti mi offrono la marcia in più nell’analisi e nello studio.”

Paziente

“La percezione che la mia malattia possa aiutare a capire qualcosa in più per chi la dovrà sopportare dopo di me, allevia il tempo della cura.”

Docente universitario

“In Fondazione abbiamo trovato un terreno molto fertile per sondare le prospettive della scienza nella riabilitazione.”

Una donazione può cambiare una vita

Per procedere inserisci nome, cognome e indirizzo email. Se vuoi essere aggiornato in tempo reale via sms, ricevere l'attestato di donazione via posta e conoscere gli eventi della tua città inserisci anche l'indirizzo e telefono.


MF

PayPal e Carte di CreditoBonifico Bancario
ho letto l'informativa sulla privacy

acconsento al trattamento dei miei dati da parte di Fondazione Don Gnocchi ONLUS con le modalità di contatto che ho scelto nel form di iscrizione per l'invio di comunicazioni e riviste istituzionali della Fondazione, quali a titolo esemplificativo e non esaustivo, la Rivista missione Uomo e/o il Notiziario Amis, newsletter, informazioni sulle iniziative di fundraising realizzate dalla Fondazione, attività della Fondazione, campagne di sensibilizzazione e sondaggi di opinione tramite e-mail, con tecniche di tracciamento della mia interazione con tali comunicazioni, SMS, MMS, posta cartacea e chiamate telefoniche con operatore

acconsento al trattamento dei miei dati da parte di Fondazione Don Gnocchi ONLUS con le modalità di contatto che ho scelto nel form di iscrizione per l'invio di newsletter, informazioni sulle iniziative di fundraising realizzate dalla Fondazione, attività della Fondazione, campagne di sensibilizzazione e sondaggi di opinione in modalità profilata, ossia tenendo conto delle mie specifiche esigenze ed interessi, tramite e-mail, con tecniche di tracciamento della mia interazione con tali comunicazioni, SMS, MMS, posta cartacea e chiamate telefoniche con operatore

 

Agevolazioni fiscali

Si può dedurre dal reddito le donazioni in denaro, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato (senza più il tetto massimo di 70.000 euro annui), (art. 83 del Dlgs 117/2017) oppure dedurre dal reddito le donazioni in denaro per un importo non superiore a 30.000 euro. Se non sai qual è la soluzione più adatta a te, puoi rivolgerti al tuo consulente di fiducia, al tuo commercialista o al tuo CAF.
Si può detrarre dall'imposta lorda il 30% dell'importo donato (e non più solo del 26%), fino a un massimo di erogazione di 30.000 euro annui (art. 83 del Dlgs 117/2017) oppure dedurre dal reddito complessivo netto le donazioni in denaro per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato (senza più il tetto massimo di 70.000 euro annui), (art. 83 del Dlgs 117/2017).

LE NOSTRE STORIE

Condividi su:  

Seguici su: